Comunicati

"Utili" record ... E poi?

Pubblicato Giovedì, 28 Febbraio 2019 02:06
Visite: 499

Momentaneamente il sito FATA CISAL è in manutenzione, ci scusiamo per il disagio.

E' consultabile comunque la nostra pagina Facebook di FATA CISAL,

Prot 017/19

 

“UTILI” record … E poi ?

 

 

Un tema che merita essere studiato è come gli “utili” di Enav possano essere davvero considerati utili!

A breve uscirà il Bilancio 2018 e se ne discuterà dell’approvazione.

Con molta probabilità avremo un “carico di utili”  per gli investitori privati, magari seguito anche da un elogio pubblico per il grande risultato ottenuto per pochi : il dividendo!

Chissà poi se i dividendi già scontano i seguenti principi UE :

  1. se il traffico risulta tra il 2% oppure -2% rispetto alle previsioni, tutti i costi benefici restano in capo ad ENAV.
  2. Se invece il traffico risulta maggiore (dal 2% al 10%) o minore ( dal-2% al-10%) di quello previsto, i costi/benefici ricadono su ENAV per una percentuale del 30%, e sugli utenti per una percentuale del 70%. Costi e benefici sarebbero quindi contenuti
  3. Se invece la differenza tra il dato previsionale e quello consuntivo si attesta oltre il 10% o -10%, costi e benefici ricadono interamente sugli utenti e non su ENAV.

Noi che conosciamo anche la storia di ENAV non dobbiamo mai dimenticare il vero valore fondante e l’obiettivo statutario reale di Enav: la sicurezza dei Servizi di Navigazione Aerea e del Trasporto Aereo!

Noi continuiamo infatti a ritenere che in questo settore non possano essere eccessivamente valorizzate tutte quelle voci distorsive che sono tese ad enfatizzare principalmente l’importanza degli “utili” che, inoltre, interessano ormai solo parzialmente la collettività e la sicurezza pubblica. 

Non fosse altro perché questo significherebbe per lo più una sostanziale diminuzione di investimenti per lo sviluppo tecnologico di Enav che, di contro, è incontestabilmente necessario per la sicurezza di tutti noi. Se così non fosse, riteniamo che in un futuro non molto lontano, per consentire e mantenere la crescita di questi dividendi, probabilmente occorrerà trovare risorse aggredendo per il solo profitto, ancor più di oggi,  i livelli occupazionali.

La FATA CISAL auspica, almeno per una volta, di avere in proposito una visione sbagliata,  confidando in una approvazione di bilancio che confermi investimenti concreti in tecnologia e professionalità, voci che fino ad oggi risultano colpevolmente carenti.

Esiste comunque ancora tanta confusione sul Piano Industriale di ENAV e sui veri obiettivi che hanno da sempre caratterizzato e vincolato ENAV ad essere società pubblica, questioni di particolare rilevanza che la FATA CISAL, anche se spesso isolata, ha da lungo tempo evidenziato in tutte le sedi!

La nostra azione sia sul piano giuridico che politico/sindacale, continua con fermezza e, certamente, non abbiamo bisogno di sbandierare effimeri risultati, come diversamente alcune altre rappresentanze tentano ancora di fare, dimenticando probabilmente che si stanno cercando di recuperare errate valutazioni ed azioni attribuibili anche al sindacato di ENAV!

L’estate comunque  si avvicina …

Ad maiora!

 

Roma, 27 Febbraio 2019

 

La Segreteria Nazionale Federale

F.A.T.A. CISAL

 

Il Segretario Generale

F.A.T.A. CISAL

Corinna Daddio