0.jpg1.jpg2.jpg3.jpg4.jpg

Comunicati

La competenza è un valore!!!

 Prot.011/2020

 

La competenza è un valore!!!

 

Mentre il Governo cerca di mettere in ordine le proprie idee ed il Presidente del Consiglio ci esorta :

<< … E’ il tempo dell’azione e della responsabilità dalla quale nessuno può sottrarsi ! >> .

Viene da chiedersi e allora !?

Se nessuno si salva da solo, occorre lavorare tutti insieme per l’interesse comune e certamente lo Stato deve farsi lui per primo garante dando risposte concrete e scevre da convinzioni e resistenze che da decenni non fanno altro che impoverire il nostro Paese : l’obiettivo comune deve partite dalla centralità  del lavoro!

Salvaguardare e tutelare la salute dei lavoratori per combattere il virus, non soltanto quello di cui oggi si parla, ma il virus delle privatizzazioni selvagge che hanno impoverito l’Italia erodendo un patrimonio costruito faticosamente e distruggendo tutti quegli strumenti utili per garantire tutti quei lavoratori che oggi si sentono smarriti.

Non comprendere oggi, in una situazione drammatica paragonabile ad una guerra, che il lavoro delle persone combatte il virus e non comprendere che i nostri asset strategici vanno difesi e rilanciati seriamente, attraverso piani industriali tesi alla loro nazionalizzazione, non comprendere che le attuali condizioni economiche non reggono più e che probabilmente  l’unica via di uscita è stampare moneta, significa essere devianti!

Non vogliamo essere monotoni, ma la profonda crisi Alitalia che ha innescato l’effetto domino sul settore del trasporto aereo non ci insegna ancora nulla?

Che sia attivato il confronto, quello vero, teso realmente a ripensare a scelte che oggi dimostrano la loro totale inefficacia nei confronti del mondo del lavoro e della nostra economia; scelte che hanno soltanto  agevolato la grande finanza e che oggi più che mai potrebbero portare ad un micidiale effetto boomerang…

Nella nostra Azienda oggi si iniziano a vedere i frutti di quelle scelte tanto invocate a suo tempo, ignorando che l’assistenza al volo è uno di quei servizi essenziali per il Sistema Paese:  la scarsità di traffico riscontrata simultaneamente all’emergenza che stiamo vivendo sembra abbia influito molto anche e soprattutto  sulle realtà operative, dimenticando che nel campo dell’informazione aeronautica e non solo, ci sono realtà dove non esiste soltanto la mole di traffico bensì una sequela di mansioni e operazioni certamente non soggette soltanto ai flussi di traffico : una mole di lavoro costante che necessita di quella ridondanza di personale oggi certamente insufficiente e sospinta addirittura verso una “più efficace centralizzazione dei servizi” .

Soltanto oggi sono state messe a disposizione dei dipendenti 5 mascherine ciascuno … In una situazione già di per sè difficile per ognuno di noi al di fuori dell’orario di lavoro, una prova durissima quella che stiamo vivendo, estenuante già soltanto nel rincorrere circolari e disposizioni e turnazioni che certamente possono ritenersi “sostenibili” solo ed unicamente in un momento così delicato per il Paese ma non certo potabili in condizioni normali; oppure essere costretti in ferie ai domiciliari solo perché si ha un quantitativo di ferie inadeguato rispetto ad altri colleghi che evidentemente hanno potuto  fruirne a suo giusto tempo, pertanto doppiamente “colpevoli” rispetto a strategie di organico a noi non conosciute.

Riteniamo sarebbe stato qualificante per la nostra Azienda promuovere una raccolta fondi e  donare almeno 1 mln dei circa 120 mln di utili dell’anno scorso a fini umanitari …

Avrebbe certamente fatto bene all’animo di tutti!

E’ triste dover constatare che evidentemente è stato ritenuto più utile lo slogan torneremo a volare …

Ha vinto ancora la logica del profitto fine a se stesso, pur di scongiurare un annus horribilis, perdendo di vista ancora una volta la centralità del lavoro.

Ricorderemo a lungo questa primavera, la primavera del Covid 19, del distanziamento sociale ma non  certo del distanziamento dell’unità di intenti che oggi più che mai è necessaria per il nostro bene!!

Coltiviamo il seme dell’intelligenza e non il germe dell’ignoranza che potrebbe avere un impatto ancora più devastante non soltanto sulla nostra salute ma sulla nostra economia; in una situazione di confusione mondiale come questa c’è chi è sempre pronto a cavalcare l’onda di insicurezza e confusione attuali, inserendosi con pericolose strategie tese solo all’interesse dell’uno piuttosto che della comunità e quando sarà finita l’emergenza bisognerà davvero rafforzare la vicinanza, il confronto la coesione.

Ce la faremo, insieme ne usciremo, non soltanto da questa emergenza sanitaria ma da una situazione dove la divisione fra noi non ha fatto altro che lasciare libera la strada a quanti per decenni hanno sistematicamente eroso il nostro Sistema Paese.

E’ il momento di lavorare insieme e di fare squadra, di investire sul coinvolgimento di tutti per uscirne vittoriosi insieme!

Ce la faremo perchè siamo sempre stati fiduciosi nella nostra Azienda (nonostante tutto) perché abbiamo sempre dimostrato grande senso di responsabilità, perchè le nostre professionalità sono uniche, perché i nostri sacrifici in ogni tempo hanno fatto si che l’ Enav sia quello che è grazie a ciascuno di noi anche in un anno così difficile dove se torneremo a volare sarà soltanto per merito nostro!

Ad maiora!

 

Roma, 30 Marzo 2020

La Segreteria Nazionale Federale

F.A.T.A. CISAL

Il Segretario Generale

F.A.T.A. CISAL

Corinna Daddio